Junior Enterprise Sicilia

Il termine Cosplay nasce dall’unione delle parole inglesi “costume” e “play”, e indica la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio (per esempio dei cartoni animati) e interpretarne il modo di agire.
Il termine cosplayer, invece, indica colui o colei che pratica il cosplay.
Nel corso degli anni è diventato progressivamente sempre più difficile farsi notare: Facebook limita la visibilità dei post, Instagram è utilizzato principalmente su mobile. Bisogna trovare un giusto compromesso.
Ogni paese ha il suo social preferito, in alcuni paesi ad esempio va di moda Twitter, in Asia WorldCosplay, in Italia, invece, si usa principalmente Instagram.

Quali sono i social media più utilizzati dai cosplayer per caricare foto, backstage e per dialogare con i propri fan?

 

  1. Instagram

    Instagram da molta più visibilità ai post rispetto a Facebook, utilizzare gli #hashtag giusti aiuta i cosplayer a farsi scoprire su questa piattaforma.
    Quando cerchi un hashtag su Instagram vedrai tutti i post di tendenza che hanno utilizzato quell’hashtag, ma anche tutti i nuovi post. Ciò significa che una foto può essere vista anche se il profilo di un cosplayer non è seguito da tante persone.
    Quindi, per esempio, se un cosplayer scatta una foto vestito da Naruto, se il costume è ben fatto e la foto da giusto risalto al cosplay, è molto più facile finire in tendenza.

  2. Facebook

    Su Facebook è molto più difficile crescere. In questi anni ci sono stati molti cambiamenti negli algoritmi, prima i post erano più "liberi" e chi seguiva determinate pagine poteva vedere tutti i contenuti che postavano direttamente scrollando la home; ora bisogna fare attenzione a ogni frase e immagine pubblicata. Una mossa sbagliata potrebbe limitare la copertura dei post.
    Facebook è un social molto più ordinato rispetto ad Instagram (I cosplayer sfruttano la possibilità di creare album dedicati ai propri cosplay, per esempio).
    A causa dei cambiamenti apportati negli ultimi periodi, i cosplayer hanno preferito spostarsi su Instagram, invece di dare priorità a Facebook.

  1. Tik tok

    TikTok è il social del momento. Ad agosto l’app è stata la più scaricata scaricata di tutte(superando mostri come Youtube, Instagram, Whatsapp e Messenger).
    TikTok permette di condividere clip di 15 o 60 secondi abbinate alla musica, effetti sonori e filtri.
    I cosplayer utilizzano TikTok per condividere clip che comprendono balletti e mini-sketch comici.
    Questo social permette ai cosplayer di creare contenuti in pochissimo tempo, oltre ad essere semplice ed intuitivo.

     

     

  2. DeviantArt

    DevianArt è una comunità online di artisti e aspiranti artisti, ogni utente possiede una userpage all’interno del sito che contiene le sue deviations (sinonimo utilizzato per descrivere un’opera d’arte che è stata postata su DeviantArt).
    Si possono ricevere e lasciare commenti, suggerimenti e critiche sotto i deviations.
    Tantissimi cosplayer utilizzano DeviantArt per condividere tutorial e foto in alta risoluzione.

     

  3. WorldCosplay


    WorldCosplay
    è un social dedicato esclusivamente al cosplay. L’interazione tra le persone è davvero limitata e molti lasciano commenti con gif preimpostate per farsi notare.
    Nella homepage appaiono principalmente solo i cosplayer più famosi e i personaggi più conosciuti, nonostante queste limitazioni è il social più utilizzato dai cosplayer in Asia.


     

  4.  YouTube

    YouTube è una piattaforma web che consente la condivisione e la visualizzazione in rete di contenuti multimediali.
    Gli utenti possono anche votare, aggiungere ai preferiti, segnalare e commentare video.
    YouTube è una delle poche piattaforme che permette ai cosplayer di guadagnare soldi con i propri video.
    Nonostante questo, i cosplayer non lo preferiscono rispetto agli altri social perché è molto più impegnativo da gestire.


     

  5. Patreon

    Patreon non è proprio un social. Viene utilizzato dai cosplayer per essere supportati economicamente dai propri fan.
    Quando si supporta un cosplayer, arrivano le notifiche via mail ogni volta che pubblica un post, e nella home compaiono TUTTI i suoi post.
    I cosplayer tendono a dedicare molto più tempo a Patreon rispetto a instagram, anche perché su patreon i fan pagano per vedere i loro contenuti.